Panettone: col gelato è meglio

Le feste di Natale stanno per arrivare, l’atmosfera già è presente nell’aria e già si pensa alle varie leccornie che si gusteranno durante questi periodi. I dolci natalizi sono i più buoni in assoluto e ogni regione racconta attraverso il suo la sua storia e la sua erra. Uno di essi che ormai è divenuto il dolce per eccellenza, sulla tavola di tutti gli italiani indistintamente dalla regione è sicuramente il panettone, il vero simbolo del Natale in tavola.Tutti lo mangiano, piace a grandi e piccini, nel tempo anch’esso ha subito delle variazioni ma il suo gusto è rimasto inalterato anzi è diventato ancora più buono perchè si sa che i cambiamenti molto spesso no possono che migliorare qualcosa che già c’era.

Vediamo un pò la sua storia e le sue origini

Una storia di gusto

L’origine del panettone  risale al 1200, in Lombardia. La sua è una storia di cambiamenti ed evoluzioni, nel 1200 esso infatti  era un primo pane arricchito di lievito, miele, uva secca e zucca, nel ‘600 assunse  la forma di una rozza focaccia, fatta di farina di grano e chicchi d’uva, nell’800 invece  il panettone era una specie di pane di farina di grano arricchito con uova, zucchero, uva passa (la presenza di quest’ultimo ingrediente aveva una funzione propiziatoria, quale presagio di ricchezza e soldi ).

La leggenda del panettone

Al panettone sono legate diverse leggende. Ve ne raccontiamo una legata ad una storia d’amore.  Si narra che nel 1400, Ughetto figlio del condottiero Giacometto degli Atellani, si innamorò della bella e giovane Adalgisa. Per star vicino alla sua amata egli s’improvvisò pasticcere come il padre di lei, tal Toni, creando un pane ricco, aggiungendo alla farina e al lievito, burro, uova, zucchero, cedro e aranci canditi. Questi erano i tempi di Ludovico il Moro, e la moglie duchessa Beatrice, la quale vista questa grande passione del giovane, aiutata dei padri Domenicani e da Leonardo da Vinci, si impegnò a convincere Giacometto degli Atellani a far sposare il figlio con la popolana. Il dolce frutto di tale amore divenne un successo senza precedenti, e la gente venne da ogni contrada per comprare e gustare il “Pan del Ton”.

Novità firmate Gelida Emozione

Grandi novità in fatto di gelateria firmata Gelida Emozione. Anche  per questo Natale infatti abbiamo deciso di realizzare il gustosissimo panettone con scaglie di cioccolato e soprattutto ripieno di gelato. Eh si perchè il gelato non va in vacanza, anzi diventa insieme al dolce tradizionale per eccellenza del Natale, sua maestà il panettone i veri protagonisti di queste feste che daranno alla vostra tavola un tocco ancora più speciale. L’aspetto più innovativo sta nella scelta dei gusti. Infatti ogni panettone da noi realizzato potrà, contenere i gusti di gelati che più sia amano  e regalare così un novo volto a questo dolce, perfetto da mangiare ma anche da regalare. Insomma il panettone col gelato è meglio!

Lascia un commento